In occasione della Giornata della Memoria 2019 il Museo di Palazzo Grimani è lieto di

invitarvi alla conferenza del professor Giuliano Tamani

La biblioteca ebraica del Cardinal Domenico Grimani (1461-1523)

domenica 27 gennaio 2019 alle ore 16.00

 

Conoscere i manoscritti ebraici posseduti da uno dei principali rappresentanti della famiglia Grimani di Santa Maria Formosa, grande cultore di studi umanistici e collezionista di opere d’arte, ci aiuterà a capire il clima culturale fervido di scambi e di ricerche che ruotava attorno al mondo dei libri e della nascente editoria. La raccolta di Domenico Grimani è una testimonianza non solo dell’interesse per la lingua ebraica e i testi originali della Bibbia, ma anche della passione per la conoscenza del pensiero ebraico che animava la città lagunare. L’argomento proposto per questo incontro è inteso come un contributo alla comprensione in prospettiva storica delle complesse vicende che hanno contraddistinto integrazione e persecuzione del popolo ebraico in Italia e in Europa.

Giuliano Tamani fino al 2012 ha insegnato Lingua e letteratura ebraica nella facoltà di Lingue e letterature straniere dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha descritto manoscritti e libri ebraici conservati in biblioteche italiane. Si è occupato della storia degli studi ebraici in Italia, con particolare interesse alle biblioteche di umanisti cristiani. Ha illustrato le tipografie ebraiche di Brescia, Gorizia, Riva del Garda, Soncino, e Venezia. Si è interessato alla trasmissione di testi ebraici (poetici, esegetici, filosofici, scientifici) dal Medioevo all’età moderna. I risultati delle ricerche sono stati esposti in un centinaio di contributi apparsi su riviste scientifiche italiane e straniere e negli atti di convegni nazionali e internazionali.

Entrata gratuita


Posti limitati, si consiglia la prenotazione.

Per prenotare:
pm-ven.grimani@beniculturali.it
o
(39) 041 2411507