Musicamuseo, concerti con aperitivo fra arte e musica.

A Ca’ d’Oro e Palazzo Grimani di Venezia una nuova rassegna firmata Veneto Jazz.

Dalla musica classica persiana e ottomana alla musica sefardita, dal tango al jazz.

8- 15-22- 29 settembre

 

Concerti con aperitivo fra arte e musica. È Musicamuseo, la nuova rassegna firmata dal Polo Museale del Veneto e da Veneto Jazz in alcuni fra i luoghi simbolo della cultura museale a Venezia. La Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro e il Museo di Palazzo Grimani accoglieranno, a partire dall’8 settembre e per quattro venerdì consecutivi, in occasione dell’apertura serale straordinaria, eventi di musica live, in sintonia con le collezioni e le mostre ospitate. Un’occasione per trascorrere una serata immersi nell’arte, con l’eco di suoni altrettanto affascinanti, dalla raffinata musica classica persiana e ottomana al ricco tessuto della musica sefardita, dalla passione del tango argentino alle note essenziali di Miles Davis.

 

Il primo appuntamento, in programma venerdì 8 settembre alla Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro, è dedicato a “Trame e disegni nella musica classica persiana e ottomana”, in occasione della mostra “Serenissime Trame. Tappeti della collezione Zaleski e dipinti del Rinascimento”. Quali musiche avranno mai risuonato sopra i preziosi tappeti della mostra, provenienti da lontane corti orientali? Senz’altro la musica classica persiana, detta radîf, e la musica classica ottomana, nota come maqâm, entrambe antichissime ed estremamente raffinate. Con Stefano Albarello alla cetra su tavola pizzicata qanûn, Giovanni De Zorzi al flauto ney e il giovane musicista iraniano Vahid Hosseinî alla cetra su tavola percossa santûr, l’incontro musicale intende dar voce a quelle musiche, ai loro compositori e ai loro strumenti. Nell’ascolto di queste composizioni, fatte di melodie che compongono disegni e trame in quelle nuvole colorate che sono i rispettivi modi musicali (dastgâh, maqâm), l’ascoltatore curioso potrà notare come l’estetica musicale del mondo persiano e ottomano sia, fondamentalmente, la stessa estetica che sta alla base dell’arte dei tappeti, della calligrafia e della miniatura dell’arte islamica.

 

Venerdì 15 settembre, il Museo di Palazzo Grimani ospita “Tango de la Noche. Da Gardel a Piazzolla”, con l’inconfondibile fisarmonica di Massimo Tagliata, accompagnato da Andrea Dessì alla chitarra e Roberto Red Rossì alla batteria e percussioni. Il concerto è dedicato ai brani e agli autori che hanno reso grande il tango, come Astor Piazzola, Osvaldo Pugliese, Fernando Solanas, Carlos Gardel. Ad interpretare il genere musicale argentino per eccellenza, alcuni fra i più importanti musicisti italiani che hanno fatto della rielaborazione delle sonorità mediterranee la cifra stilistica della loro musica.

 

Venerdì 22 settembre, al Museo di Palazzo Grimani saranno le note di Miles Davis a risuonare nell’interpretazione di quattro musicisti d’eccezione, ovvero David Boato alla tromba, Dario Carnovale al piano, Lorenzo Conte al basso e Anthony PInciotti alla batteria. “4 MILES MORE! Plays the music of Miles Davis” il titolo del progetto, che ripercorre le composizioni e i brani suonati del celebre trombettista, icona della musica e uno dei più grandi protagonisti del jazz contemporaneo.

 

Infine, venerdì 29 settembre, sempre al Museo di Palazzo Grimani, la formazione Mi Linda Dama propone “Historias Sefarditas” esplorando la tradizione musicale sefardita, canti antichi dalla forte carica emotiva riproposti con arrangiamenti freschi e originali, volti ad enfatizzare la fusione di tutte le culture mediterranee confluite in questa tradizione. Durante il Medioevo nella penisola iberica gli ebrei sefarditi convissero con cristiani e arabi musulmani. Nei loro canti, tramandati oralmente di generazione in generazione, confluirono così culture diverse, in cui le storie ebraiche si fusero con le melodie ispaniche e con i ritmi arabi-andalusi, creando un tessuto musicale ricchissimo. I testi raccontano storie senza tempo, in cui l’amore è protagonista nei suoi culmini di passionalità e dolore, tra grandi storie amorose, canti nuziali al femminile, corteggiamenti. In scena Namritha Nori (voce), Giulio Gavardi (chitarra, saz turco, oud arabo, sax soprano), Niccolò Giuliani (darbouka, cajon, tamburi a cornice), Enrico di Stefano (sax contralto e soprano).

 

PROGRAMMA

 

Venerdì 8 settembre – ore 19.30

Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro – Venezia

Trame e disegni nella musica classica persiana e ottomana

Stefano Albarello, cetra su tavola pizzicata qanûn

Giovanni De Zorzi, flauto ney

Vahid Hosseinî, cetra su tavola percossa santûr

Presentazione a cura di Giovanni De Zorzi

In occasione della mostra “Serenissime Trame. Tappeti della collezione Zaleski e dipinti del Rinascimento

 

Venerdì 15 settembre – ore 19.30

Museo di Palazzo Grimani – Venezia

Tango de la Noche. Da Gardel a Piazzolla

Massimo Tagliata, fisarmonica

Andrea Dessì, chitarra

Roberto Red Rossì, batteria e percussioni

 

Venerdì 22 settembre – ore 19.30

Museo di Palazzo Grimani – Venezia

“4 MILES MORE!” Plays the music of Miles Davis

David Boato, tromba

Dario Carnovale, piano

Lorenzo Conte, basso

Anthony PInciotti, batteria

 

Venerdì 29 settembre – ore 19.30

Museo di Palazzo Grimani – Venezia

Mi Linda Dama: Historias Sefarditas

Namritha Nori, voce

Giulio Gavardi, chitarra, saz turco, oud arabo, sax soprano

Niccolò Giuliani, darbouka, cajon, tamburi a cornice

Enrico di Stefano, sax contralto e soprano

 

Orari

Inizio concerti: ore 19.30

Apertura biglietteria concerti: ore 18.00

Apertura straordinaria serale Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro fino alle ore 22.15 (ultimo ingresso ore 21.45)

Apertura straordinaria serale Museo di Palazzo Grimani fino alle ore 21.30 (ultimo ingresso ore 21.00)

 

Biglietti

Biglietto aperitivo e concerto: 15 €

Biglietto Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro (museo + mostra): 6,50 € (tariffa ridotta riservata a chi acquista il biglietto del concerto)

Biglietto Museo di Palazzo Grimani (museo + mostra): 5,00 € ( tariffa ridotta riservata a chi acquista il biglietto del concerto)

 

 

Sedi

Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro

Cannaregio 3932 – Venezia

Vaporetto Linea 1 fermata Ca’ d’Oro (a piedi: 1 minuto)

Museo di Palazzo Grimani

Ramo Grimani, Castello 4858 – Venezia

Vaporetto Linea 1, Linea 2 fermata Rialto (a piedi: 7-10 minuti)

Vaporetto Linea 5.1, Linea 4.1 fermata San Zaccaria (a piedi: 7-10 minuti)

 

Prevendite biglietto concerto + aperitivo

Ticketone – www.ticketone.it; Geticket – www.geticket.it.
Informazioni
Veneto Jazz – jazz@venetojazz.com – mob. (+39) 366.2700299 – www.venetojazz.com
Ufficio stampa Veneto Jazz
Mabi Comunicazione – Mara Bisinella – cell. +39 339 6783954- mara.bisinella@mabicomunicazione.com