Curati dalla Scuola di Musica Antica di Venezia, a Palazzo Grimani si terranno 8 concerti di musica rinascimentale e barocca, da febbraio a giugno 2014.

Palazzo Grimani non è solo uno spazio particolarmente adatto alla musica dal punto di vista architettonico ed acustico, ma è anche un luogo che ha svolto un ruolo di cruciale importanza per la storia della musica in generale e di quella veneziana in particolare.

I Grimani di Santa Maria Formosa furono fra i primi, nel Seicento, a dedicare un teatro all’opera pubblica, il San Giovanni e Paolo; costruirono poi il più sontuoso dei teatri veneziani, il San Giovanni Grisostomo; nel Settecento dedicarono al melodramma anche il loro teatro di San Samuele. Furono dunque in contatto con tanti celebri musicisti (da Monteverdi e Cavalli, fino a Haendel, Hasse e Galuppi); non disdegnarono di occuparsi direttamente della gestione dei teatri, da veri e propri impresari, trattando con cantanti, librettisti e compositori, mettendo in atto strategie economiche molto acute ed aggressive contro i teatri concorrenti e giungendo in alcuni momenti a conquistare quasi un monopolio sulla produzione operistica veneziana.

Tennero accademie di musica nel loro palazzo (che fu sede veneziana dell’Arcadia), come è testimoniato, fra gli altri, da Charles Burney nel suo The Present State of Music in France and Italy (Londra 1773). Erano così appassionati di musica che “persino i camerieri venivano scelti con il criterio che sapessero suonare almeno uno strumento e con la clausola (anno 1753) che si obbliga di suonare dove e quando piacerà a Sua Eccellenza Padrone” (Aldo Bova, Venezia, i luoghi della musica, Venezia 1995).

I dieci programmi musicali, della durata di un’ora circa ciascuno, sono corredati da una ricerca storica sull’ambiente musicale dei Grimani e sulla sua connessione rispetto ai diversi repertori, che sarà presentata come introduzione al concerto. L’esecuzione dei brani è affidata agli insegnanti della Scuola di Musica Antica di Venezia e a musicisti ospiti e sarà eseguita su strumenti originali o copie esatte, suonati secondo le prassi esecutive storiche. Per le partiture si è fatto ricorso al facsimile dell’originale o, se non disponibile, a edizioni scientificamente accurate.

La Scuola di Musica Antica di Venezia è un’associazione culturale che dal 1991 si dedica alla promozione e alla diffusione del repertorio della musica antica. La sua attività principale è l’organizzazione di corsi di perfezionamento nella prassi esecutiva della musica dal Medioevo al Barocco. Presso la scuola sono attualmente attivati i corsi di flauto dolce, flauto traverso barocco, liuto, viola da gamba, clavicembalo, organo, danza rinascimentale, violoncello barocco, oboe barocco, arpa.
Oltre all’attività didattica, SMAV organizza festival musicali, concerti, registrazioni discografiche, pubblicazioni, convegni e conferenze.

Informazioni:
tel.: 0415231461
cell.: 3207232837
smavenezia.com
info@smavenezia.com

Info e prenotazioni
tel. : 041 2411507
palazzogrimani.org

 

PROGRAMMA

1 febbraio 2014, ore 18.00
Canzonette per il Cardinal Grimani
Le Canzonette a voce sola di Bartolomeo Barbarino da Fabriano detto il Pesarino, 1616
Aurelio Schiavoni, controtenore
Nicola Lamon, clavicembalo
Pierpaolo Ciurlia, chitarrone
Scarica il programma

 

8 febbraio 2014, ore 18.00
Arie per flauto del teatro Grimani Trascrizioni originali di arie d’opera da un manoscritto nella Bibioteca Querini Stampalia
Marco Rosa Salva, flauti dolci
Nicola Lamon, clavicembalo
Serena Mancuso, violoncello barocco 

 

8 marzo 2014, ore 18.00
Un’accademia a Palazzo Grimani
Omaggio a Carl Philipp Emanuel Bach nei 300 anni dalla nascita
Michele Benuzzi, clavicembalo

 

22 marzo 2014, ore 18.00
Il Teatro alla moda
Citazioni di drammi per musica nelle sonate a tre del primo Settecento
Musiche di Georg Friedrich Haendel, Benedetto Marcello
Andrea Mion e Elisabeth Passot, oboi barocchi
 Marina Baudoux, clavicembalo

 

5 aprile 2014, ore 18.00
De harmonia mundi
San Francesco della Vigna e i Grimani
Lisa Dunk, voce
Mario Parravicini, organo portativo
Lorenzo Parravicini, viella
Marco Rosa Salva, flauti dolci

 

19 aprile 2014, ore 18.00
Una festa a palazzo Grimani
La danza a Venezia agli albori del Cinquecento.
Né altro fu fatto che ballar
Elena Bertuzzi: soprano
Marco Rosa Salva, flauti dolci
Pietro Prosser, liuto rinascimentale
Elena Ajani, Maria Costantini, Ilaria Sainato, , danza

 

17 maggio 2014, ore 18.00
“Un mediocre compositore”
Vivaldi a Palazzo Grimani
Gianpaolo Capuzzo, Marco Rosa Salva, flauti dolci
Nicola Lamon, clavicembalo
Pierpaolo Ciurlia, tiorba

 

31 maggio 2014, ore 18.00
L’arpa dei Grimani
Alessandra Trentin, arpa
Musiche di Georg Friedrich Haendel, Baldassare Galuppi, Giovani Battista Pescetti

 

 

Biglietto
Il prezzo degli spettacoli è compreso nel costo del biglietto di ingresso al Museo di Palazzo Grimani. Il prezzo può variare in occasione di mostre.