Il Cortile

L’ampio cortile è il risultato di un’imponente ristrutturazione del palazzo conclusasi negli anni Sessanta del Cinquecento. La fabbrica medievale originaria, con pianta ad L, edificata alla confluenza tra il rio di San Severo e il rio di Santa Maria Formosa, fu ristrutturata e ampliata in più fasi, già a partire dagli anni Trenta del Cinquecento, dai fratelli Vettore e Giovanni Grimani secondo uno stile ispirato alle antiche domus romane e al clima culturale del Rinascimento.  Le logge che si realizzarono furono adornate di statue classiche analogamente alle  sale del piano nobile, dove la cospicua collezione di antichità, celebrata da illustri visitatori del passato e descritta come una delle più importanti di Venezia, si integrava alle meraviglie pittoriche e alle ricche decorazioni parietali.  Anche la loggia che precede l’ingresso del museo era interamente affrescata con motivi vegetali e completata dai meravigliosi cesti in stucco che potete ancora ammirare.

Vai alle sale>>